fbpx
la disintermediazione una leva da valutare bene per qualsiasi produttore e anche per l'artigiano
Disintermediazione: un passaggio fondamentale per capire come rendere il mio business di successo

Disintermediazione: un passaggio fondamentale per capire come rendere il tuo business di successo

Jeff Bezos è il killer principe di ogni forma d’intermediazione.

Ogni passaggio eliminato rappresenta potenzialmente un vantaggio per il cliente finale se si condivide il paradigma che disintermediazione significa disgregazione del valore creato dal produttore, nel nostro caso l’artigiano 2.0.

La tecnologia ha messo in contatto le controparti

La tecnologia ha reso possibile questo percorso, ma non tutti lo hanno capito, e così il paradosso è un unico magazzino virtuale, un grossista mondiale, Amazon, che ha colto l’opportunità di aumentare il valore di un prodotto operando semplicemente sulla modalità di consegna e in questo modo ha distrutto valore come nessuno mai in passato per il produttore.

La digitalizzazione ha reso possibile tutto questo, a mettere in collegamento direttamente le due controparti. Non serve altro. Come spesso capita nella storia, non solo in economia, i veri profitti non arrivano a chi ha creato il valore.

Amazon un unico disintermediario per tutto e tutti Non sempre funziona

Amazon ha portato all’estremo le dimensioni della disintermediazione per volume e tipologia. L’epilogo di un percorso cominciato nei servizi, dove si era passati dagli agenti di viaggio, ai siti specializzati.

Non sempre il rapporto diretto funziona, perché l’intermediario crea valore e questo lo si può misurare quando viene tagliato fuori dal processo distributivo.

Non mancano gli esempi.

Non scelgo, ad esempio, i pantaloni perché li vedo su un sito, ma su consiglio di un addetto di un negozio o di una catena o perché li posso toccare prima dell’acquisto.

La sfida dell’artigiano 2.0

Questa è la grande domanda per l’artigiano 2.0. Come deve essere fatto il sito e l’e-commerce per far percepire al potenziale cliente il valore di quanto propongo e in quale percentuale sono in grado di influenzare il processo decisionale.

Non sono risposte facili, ma succede spesso quando si tratta di variabili critiche per il successo di un’attività.

Serve l’aiuto di esperti, che aiutano l’artigiano 2.0 a sbagliare meno possibile e soprattutto ad accorgersi dell’errore immediatamente e correggere il tiro.